PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

VICOLI

Folate di lamenti
fischiano
sui capelli
sono i dolori
che non finirono l'urlo
respiri annegati
di vite che persero trame

Cadono dai tetti
palline di rosario
e ognuna cerca
la sua voce di conta

Nei vicoli
anime nascoste
negli occhi di cani
fanno il vento-stop
ai morti irrequieti
mentre driblano i vivi
frettolosi,
portano
la spesa di sangue
a casa
-------------------------------
Da:Vite tremule
www. santhers. com

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 08/06/2009 02:04
    riesci a rendere grandiosa anche la banalità

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0