PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

2003 UNA LUCE PER LA PACE

Notizie allarmanti
vengono annunciate
dalle radio e dalle televisioni
annunciando eventi di guerra
contro un paese straniero.

Ma la gente comune come me
non riesce a capire
come dei politici
seduti in poltrona
e schiacciando dei bottoni
possono giocare con la vita
di milioni di persone,
decidendo di farli vivere o morire.

E come un bimbo capriccioso
che stanco del suo giocattolo lo rompe,
questi politicanti
capi di potenze militari
giocano con i loro giocattoli
portatori di morte,
cannoni, missili, aerei e navi.

E per questo gioco demenziale
molti innocenti moriranno,
e chi asciugherà le lacrime di quei bimbi
che vedranno i prati
che una volta erano in fiore
diventare una distesa di croci.

Ed io, solo e misera persona, resto inerme
di fronte a tanto orrore,
mi restano soltanto delle candele
che offro ad altri esseri umani,
dalla pelle e dalla religione
diversa dalla mia,
ma dal cuore limpido e puro.

E nelle nostre menti così diverse,
un'idea ci unisce,
insieme accendiamo una candela,
e tenendoci per mano,
nel buio della notte marciamo insieme,
per far vedere al mondo
che tutti noi abbiamo acceso
una luce per la pace...
" PACE"

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anna G. Mormina il 31/12/2008 21:46
    ... molto bella!... i miei complimenti e... BUON ANNO!
  • francesco muscarella il 15/12/2008 19:08
    La tua poesia è bella, la pace utopia.
  • naida santacruz il 15/12/2008 17:03
    Basterebbe soffermarsi un po di più a vedere quella fiammella che arde nell'anima,
    quel fuoco di speranza non si è spento ma vive ancora in molti di noi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0