accedi   |   crea nuovo account

Sopra di me torna!

Dio se pensarti davvero fa male,
confusa nel tempo parto,
nell’attimo fuggente dell’anima
dormiente.
Passano i giorni re di bugie
è la sostanza mutante nella notte di vetro.
Io perdo le ali nella quadratura
del cerchio vicino all’infinito destino.
Ti prego tienimi vicino
raccontami una storia,
del fiume che scorre ancora,
Dio torna col tuo sguardo
sopra di me, perdona le mie
nubi di cristallo che mi gonfiano
il cuore e passano i giorni,
passano gli anni, senza che Tu torni.
Dove sei! Dove sono!
Concedimi il perdono per
queste parole fuori tono,
concedimi il sorriso che è
lo spruzzo di gioia che illumina il viso.
Concedimi, concedimi…la vita,
tu che sei dolcezza infinita.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 17/11/2015 04:00
    apprezzata... complimenti.

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 16/12/2008 00:25
    Concedimi la Vita... quella di una dolcezza infinita... in spruzzi di gioia... di un oceano infinito.. illuminanti il viso...

    Splendida Naida...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -