PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Opera diabolica

questo di sicuro è zozzo inganno
beffardo ride quei che non sanno
lasciando il vuoto di significato vano
a chi non analizzerà pian piano
il testo per svelar il segreto
a cui io non darò veto

satolla, è certezza, sarà per questo
la mente superba capace nel testo
trovar pretesto del balocco qua letto
e del quale attendo precoce verdetto.
forse che guardar non serva, pare
che, con altro senso, debban cercare

insano intento compie il mio cimento
vezzo che qui finisco a stento
intanto che il diabolico fine nasce
mi legan, di pazzia, lunghe fasce
e avvolgon la mente del mio dilemma,
buttatevici addosso con la giusta flemma

sol forse qualcuno troverà la strada
e certo sarà della stessa contrada
a trovar segreto celato con vanto
rendendo del tutto vano questo guanto
che momentaneamente batte con sola carezza
sol un pensamento, una mera certezza

or sempre più struggito respiro lento
il demone cornuto sopisce il sentimento
gli zoccoli compressi sui miei polmoni
e mi percuote per più edizioni,
qui morirò se celeri non troverete
il fine buio che, spero, vedrete

e or di questo zozzo inganno
rido beffardo se svelato lo hanno,
che resta da dire, buona giornata
ad una sicur incerta topina agraziata
adesso ho finito, spero ancor vivo,
e vado contento e pazzo giulivo!

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Chirio Giocoliere del Verbo il 20/12/2008 13:20
    la soluzione è a portata di mano
    se la chiave è conosciuta
    pasta esaminar pian piano
    l'opera con mente cocciuta
    grazie.
  • Anonimo il 19/12/2008 22:45
    o mamma!!!!!
    Bellissima!!!!
    accativante...
    ma nn chiedere a me la soluzione
    va di testa tua tal tenzone
    con topina agraziata
    forse tendea la mano..
    almeno... con guanto sopprafino... elegante...
    ciaooooo... mi son lasciata andare... a rillegerci!!!
  • Chirio Giocoliere del Verbo il 19/12/2008 20:41
    questa volta però c'è realmente l'inganno, ogni strofa è un lipogramma che usa 20 delle 21 lettere dell'alfabeto. le sei lettere che si ricavano sono il nome di un'amica a cui la dedicai per sfida...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0