PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

la mia musica

Come un cane fedele
l'eco dei passi mi seguiva ritmato
nuvole di polvere gravitavano basse
esplodendo al ritmico incedere.
Segni del tempo univano con tele di ragno
gli oggetti più disparati.
Con il gelo nel cuore tornavo in quella casa
chiusa ormai da anni.
Troppi.
Ma mai abbastanza per poter cancellare il ricordo
le urla
ancora una volta.
L'ultima.
Chiusa nello sgabuzzino
giocavo come sempre allo zecchino d'oro
premendo forte le orecchie
cantando a squarciagola
stanca di sentire.
Impotente.
Tu, come sempre, umiliata e livida
venivi a coccolarmi e a salvarmi dalla mia prigione di musica
"Noi ci amiamo e questo conta più di tutto".
Lo ripetevi sempre.
Non quella notte.
Mentre una luna assassina come una lama
tagliava in due la stanza
il vento della rassegnazione piegava gli oleandri del giardino
piegando anche me
curva sul mio dolore ripetevo
"Noi ci amiamo e questo conta più di tutto".

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Claudio Amicucci il 02/02/2009 16:59
    Molto forte, come tema, e anche triste, ma a pensare anche a queste realtà. Ciao Claudio
  • nemo numan il 28/12/2008 08:58
    bellissima
  • Giuseppe ABBAMONTE il 26/12/2008 20:51
    Tristissima, ma efficace, penetrante "come una lama", saettante.
    Alla vigilia di Natale é giusto ricordare anche queste realtà, che spesso cerchiamo di dimenticare.
    Grazie Sabry per rammentarcele, specie nei giorni di festa quando siamo ancor meno attenti a ciò che ci circonda.
    E, a maggior ragione, buon 2009 a tutti, con la speranza (e l'impegno) che questo tipo di realtà siano sempre meno.
    Giuseppe
  • Vincenzo Capitanucci il 21/12/2008 06:27
    Un rosso diamante... musicale...
  • Cinzia Gargiulo il 20/12/2008 11:17
    Poesia molto dura ma bellissima.
    Non so a chi sia ispirata ma realtà di questo genere sono molto frequenti purtroppo.
    A presto, un bacio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0