PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

ferire

dolore, ricordi, giorni vissuti con felicità, lacrime……. non si può seppellire il passato, non si può uccidere il presente con i vecchi ricordi, e non si può aspettare il futuro con le lacrime. non c’è niente che io possa fare, niente che possa rimediare. amicizia finita, lacrime versate, dolori sfogati, tutto ciò, oggi sulla tua lapide. si…. e come se tu fossi morto quel giorno, come se la tua vita fosse volata insieme alla mia. non capirai mai le mie lacrime, non capirai mai i miei sguardi, i miei rimpianti per non essere sparita via dalla tua vita molto tempo fa. ma cosa vedono oggi i miei occhi? qualcun’altra accanto a te, qualcuno che non sarò mai più io, qualcuno che può stringerti la mano, che può essere quella che ero io un tempo ormai lontano. ti odio vita, ti odio destino, ti odio mio piccolo cuore, ti odio con tutta me stessa. mi manchi e ti odio, vorrei abbracciarti, ma vorrei anche ucciderti, perché questa storia mi fa male da morire, e se morire può rifarmi sorridere accetterei di farlo. addio, ti ricorderò per quello che sei sempre stato per me fino ad oggi, il mio più grande amico. ma ricordati che gli amici non sono solo delle scuse o delle bugie, gli amici sanno a volte anche ferire per i dolori commessi. troppe ferite hai inflitto al mio cuore, ed oggi, con la tua ultima spina, mi hai fatto capire che la mia unica strada e la vita al di là dei viventi, dove tu non potrai più ferirmi

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Francesco Giofrè il 08/09/2010 11:13
    odiare è difficile
    ma dimenticare o cancellare un amico è crudele per ogni uomo o donna
  • Free Spirit il 28/12/2008 13:42
    Per andare avanti, per non sentire più quelle spine di dolore che graffiano i ricordi e feriscono il cuore a volte si è costretti a dimenticare, che non vuol dire però non ricordare più, ma ricordare senza soffrire.
  • giuliano paolini il 21/12/2008 10:12
    e' facile parlare di amore poi forse attraversando la solitudine divenendone complici amanti si puo' comprendere che come dice la nostra amica solo abbandonando i concetti di passato presente e futuro, quasi cancellando le tracce ancor prima che restino si puo' vivere con pienezza
  • Anonimo il 21/12/2008 04:23
    Scrivi, e poi leggi ad alta volte, più di dieci volte… ti ricorderai di te e di come vedi l’amore dentro.
    Parla a te stessa come se lo stessi facendo con l’amore. Non con un Lui, ma con l’amore.
    Sorriderai e se non lo farai, sarà Lei a sorriderti
  • Donato Delfin8 il 21/12/2008 03:44
    Accidenti sei incavolata di brutto! Ha ragione la Principessa! Hai tanta voglia di vivere e vedrai che se guardi meglio c'e' qualcuno accanto a te che non aspetta altro che tu lo degni della tua attenzione. Provaci no? Grazie a presto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0