PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Visione di pace

Vecchia porta di legno
che, lentamente cigolando,
ti spalanchi sotto la spinta
della sua giovane mano,
tu mostri a me l'infinito.
Il paesaggio appare terso,
si intravedono le lontane case
e i tetti rossi
che, in fila degradante,
sembrano dei merletti rossastri ricamati
da esperte mani.
Un braccio di terra, il porto,
laggiù racchiude uno specchio d'acqua.
E il mare, luccicando
di sereno azzurro,
infinito appare.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 17/09/2007 02:58
    le parole sono davvero belle ma sento come uno sforzo a farla mia, la sento fredda
  • Edmondo F. il 03/03/2007 15:11
    bella.. ma non riesco a vedere una visione di pace. 7

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0