PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Astronave Pegaso Il diario di bordo

Scrivo
la mia storia
in un diario
di bordo

un anno
di emozionata
scrittura
fra mitiche stelle

sulle tracce
Infinite
dell’Amore concreto

dove
della Luce
si percepisce
solo l’angelica ombra
incatenata

agonizzante
morente

Orma
ormai
Tatuata
solo
nel cuore
in lingue
di fuoco

con le dita bruciate
dall’inchiostro
velate

navigo
nel calamaio
buio
della mia anima disadattata

con selvaggia
furente
forza
in lotta di vita

emarginata
dal resto del suo mondo

in un universo
d’improponibile manicomio

12

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Emiliano Francesconi il 27/11/2013 14:04
    Meravigliosa, "un universo d'improponibile manicomio"!!!!!
    Senza parole densa carica d'amore e sofferenza!!!!!!! Lode a te poetessa di vita!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0