accedi   |   crea nuovo account

Una tunica bianca

Siamo
tutti
usciti

cadendo

da una manica
Universale

Torneremo

giustizia
dall’Alto

a ritrovarci
in casalinghi vestiti

nella casa linda
ripulita
da Anime morte

ricordami
sempre

nel portentoso
abbraccio
di una Stella

non potendo
andare
Oltre

nel Capotto
rubato
ad un incerto
tempo fantasma

di simbolici
assoluti

Ti amerò

colpo mancino

evadendo
dal braccio
solitario
della morte

sprigionerò
il tuo corpo
nella grazia della luce

dalle sue ferree catene
di ceppi incatenati

Spargendo
incantesimi

ali di candido Cigno
con il mio caldo fuoco infernale

nell'ultima danza
delle tue lacrime glaciali

Sorrido divinamente!!!!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Marcelllo Barbuscio il 24/12/2008 13:47
    Te la commento la prossima volta, ok?? Ho fatto una levataccia e non sono lucido per una cosa cosi' ermetica, da leggere più volte. Buon Natale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0