accedi   |   crea nuovo account

Il Ritratto

Un lungo sospiro prima di iniziare
Prima di segnare quel foglio bianco
Prima di lasciare che la matita scorra,
disegni la mia anima in quei tratti.
Attimi eterni in cui la mente fa mille pensieri.
Il bianco del foglio come un' abisso nero senza forma
e ho il terrore di sbriciolare la grafite.
La mano in balia della mente, dei ricordi,
non posso guidarla come vorrei,
si fa strumento dell' anima
tracciando i miei sentimenti.
Ma ormai e' tardi, la mano ha iniziato a scrivere,
non posso fermala, segni morbidi solcano il foglio,
l'abisso si dirada, incominciano a fluire i ricordi
cerco di guidare i tratti,
ma riesco solo a controllare la meccanica dei movimenti.
Come uno spettatore inerme, vedo apparire lentamente
tutte le mie emozioni, tutto il mio contenuto si vuota
lentamente sul foglio, tratto dopo tratto.
E allora mi getto nel' oblio dei battiti del cuore,
lascio che tutto prenda forma
che l'abisso si trasformi, si colori,
faccia apparire
il vero ritratto della mia anima.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 03/06/2010 07:41
    Questa poesia è un incanto, l'anima che scrive...
  • Dolce Sorriso il 11/01/2009 23:28
    sei davvero ok
    bellaaaaa
    Anna
  • Andrea Grandi il 27/12/2008 11:40
    Ciao e grazie!! Sono appena inscritto, ho trovato per caso questo sito, ed e' davvero bello!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0