PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ricordi

Non ci posso credere
Alla fine t’ho perso
E adesso dovrei non cedere
Ma mi rendo conto di andare verso
Un pozzo dove si può solo scendere

Quanto ti volevo bene non puoi immaginare
Ma i ricordi ora devo cominciare a scacciare
Per continuare a vivere senza tremare

Non ci riesco e tu lo sai
Ma spero che il tuo aiuto a qualcun altro darai
Perché so che tu a continuare ce la farai
Perché più forte di me tu eri, sei e sarai

Te l’ho dedicata a te
Non so bene il perché
Ma ho solo una certezza
Che una persona che ti darebbe la vita c’è
Invece a me nessuno si sente “all’altezza”

Con la tua perdita ho toccato la disperazione
È una bruttissima emozione
Che non permette più di avere una propria accettazione

Ti senti fallito, perso,
Ma sei soltanto immerso
In una vita che non da resto

Sento rancore nei tuoi confronti
Ma è naturale
Avrei scalato mari e monti
Solo per migliorare le tue sorti
Ed ora siamo addirittura pronti
A dirci addio senza riscontri

Quanti ricordi
Quanti sfoghi sordi…

Quando mi conobbi
La mia prima vera delusione dovetti affrontare
E tu, da subito, fiducia mi sapesti dare

Il mio primo vero amore
Così ti descrissi il candore
Di una ragazza che al cuore
Mi fece arrivare calore
Per la prima volta da quando un’altra donna soffrendo per me,
mi dimostro il suo grande amore

Poi a mio nonno toccò il mio dolore
E Dio ci fece un favore
A non farlo più vivere con un tumore

Dopo un anno passato a combattere per crescere
Insieme a te io non potevo cedere

Possa tu star bene in eterno
Così ti saluto
A te, che leggendo tutto questo
forse ti sentirai richiamata in sesto...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Anonimo il 22/05/2011 15:27
    concordo con la limatina ma i contenuti ti fanno stringere lo stomaco. Molto profonda.
    salve
  • Anonimo il 23/02/2011 21:10
    Un po' discorsiva. I contenuti ci sono, ma dovrebbe essere più poesia. Forse una limatina la renderebbere più piacevole alla lettura (almeno per me)! Ciao!
  • claudia bugliani il 22/11/2009 22:43
    Molto bella.
  • francesco lasorsa il 08/06/2009 22:36
    Bè sì, è il dolore che m'ha portato a scrivere, ed ora a fare anche di meglio
  • Stefania Barbieri il 15/01/2009 14:46
    bella... vedi che dal dolore qualcosa di bello nasce sempre...
  • Donato Delfin8 il 04/01/2009 15:48
    Lacrimuccia Bravo.. continua cosi' porta fuori tutto cio' che senti.
    Riflessioni, pensieri emozioni.
    bravo bravo continuo :
  • nemo numan il 02/01/2009 10:29
    intensa molto intensa
  • Cinzia Gargiulo il 27/12/2008 22:55
    Bella e triste.
    Benvenuto giovane poeta!
    Buone Feste!!...
  • francesco lasorsa il 27/12/2008 18:36
    grz mille, non vedo l'ora di poter mettere ttt qll ke ho scritto
  • francesco lasorsa il 27/12/2008 12:24
    Wao grz, x i commenti, addirittura a commuoversi, mi fa molto piacere, davvero... è dedicata alla mia migliore amica, ke mi ha mandato a quel paese perkè probabilmente s'era "scocciata" di me... vabbè...
  • giuliano paolini il 27/12/2008 12:03
    se lo sfogo un po' di leggerezza ti ha portato il suo compito ha ben eseguito
    ma se il dolore ancora persiste che fare caro amico? che il nascere a nuova vita possa dimostrarsi un incoraggiante inizio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0