accedi   |   crea nuovo account

Carezzando il pianoforte

Ogni tanto mi siedo al pianoforte,
per ritrovare un attimo me stesso;
percorro la tastiera con le dita,
distrattamente, come faccio adesso.

Le corde carezzate danno voce
a qualche dolce accordo che mi induce
a ricercare nella mente un canto,
un motivo che vuol veder la luce.

Così le mani vanno e vari suoni
si fondono in spirali d'armonia,
che, dal sentire mio in tal momento,
son note di tristezza o d'allegria.

Allora scordo il mondo ed i pensieri
si fan leggeri e mi par di volare,
mentre i tasti si muovono veloci
e m'assale la voglia di cantare.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Verbena il 09/09/2014 20:22
    Bellissimo verseggiare che svela una passione affascinante. Complimenti
  • Diallo Mamadou " Kenz " il 01/04/2009 13:43
    no so suonare il pianoforte, ma è uno strumento musicale che mi affascina molto
    e questa poesia mi sembra di sentire i suoi suoni molto melodici. davvero bella.
  • tanya belletti il 18/03/2009 18:35
    Musica Maestro! molto bella e spensierata
  • ESTER zaniboni il 29/12/2008 21:54
    Musica che nasce dalla voglia di.. volare... pensieri che ci fan nascere un sorriso... parole di una canzone... bella sensazione... buon Anno
  • Cinzia Gargiulo il 29/12/2008 16:03
    Purtroppo non so suonare ma credo che carezzare un pianoforte e abbandonarsi alla musica sia una sensazione meravigliosa.
    Bellissima poesia.
    Un abbraccio e Buon Anno...
  • Domenico Montaleone il 29/12/2008 15:45
    Passionale, poi al pianoforte, è musica soave. Piaciuta ciao
    Domenico

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0