PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le mamme!

Seguono con lo sguardo preoccupato
i figli, mentre lasciano il selciato,
camminano di fretta lungo il giorno,
e inciampano nei panni che hanno intorno.
I loro sogni chiudono tra nuvole di vapore
su pentole che rigirano per ore.
Poi, le vedi, accostarsi quiete, dietro un’imposta
e lì pare, che attendano risposta.
S’ allarga e si stringe la speranza
così, come il respiro sul vetro quand’ avanza.
Con aria un po’ svagata, alzano il viso,
spiano le nuvole, il sole e un suo sorriso
ma, le sorprendi a gioire tra le tende
nello scoprir la neve mentre scende.
Che bimbe!
Sussurrano pian, piano,
un cantico lontano,
nel fissare sul bianco dell’esterno
un perduto gioco che pare esser eterno.
In fine, quando è sera,
tutte le fatiche adagiano a maniera:
scuotono e piegano, uno ad uno, ogni lor male,
e appoggiano lievi la testa sul guanciale.
Le mamme, quasi sempre,
aspettano,
prima di dormire…
han sempre la smania di capire!
E meditano sui pensieri del giorno
e, si chiedono e, si rispondono
e, quando proprio non sanno,
si arrendono e lasciano tutto al sonno.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • ANNA MARIA CONSOLO il 14/05/2012 08:38
    Grazie! Le mamme sono semplici, : Guardo la mia e mi pare fondersi nei gesti quotidiani: Non tutte hanno avuto la fortuna di poter andare a scuola ... le mamme d'una volta sono così : "fatte per la famiglia" Ho scritto questa semplice poesia, non perché volevo "pubblicizzarle", ma per far capire ad una mamma come la mia, (senza la licenza elementare), quanto le fossi grata. Tanto per chiarire a Rocco...
    Grazie mille!!!
    Anna
  • Filippo Minacapilli il 13/05/2012 19:22
    Scoperta ora, nel giorno dedicato alle Mamme! Piaciuta
  • Rocco Burtone il 22/06/2009 18:31
    Ma le poesie sulla mamma devono essere per forza banali? Questa sembra la pubblicità di un detersivo.
  • Massimo Tusa il 30/12/2008 17:39
    Da marito e padre, vi vedo anch'io così, ma la mamma ei miei figli la trovo spesso assopita sul divano e quando la sveglio per andare a letto, prima fa un sussulto e poi un dolce sorriso. Bella Anna

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0