PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mezzanotte (24 settembre 2008)

Sono andato oltre
e ho visto cadere il mio corpo
su braci tiepide di indifferenza...
sarà mai un domani
fresca sorgente...
questa onda...
che come diario mi racconta...
potrà vivere nel presente
o è già morta...
nella sua amara scia?
Vulnerabile cuore...
mostri i tuoi occhi...
a sorde orecchie velate di egoismo...
il tuo coraggio
ti protegge da lingue di cartone...
ormai arrese allo loro stupidità.
Sei triste però...
la fortuna è stata avara con te
e socchiudi così i tuoi occhi...
desiderando un sogno speciale.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Daniel Fabbricatore il 19/03/2009 13:13
    bel significato
  • Anonimo il 09/01/2009 19:40
    significativa
  • ANNA MARIA CONSOLO il 29/12/2008 20:24
    caro Rik, l'importante è non far mai morire la speranza... senza quella... non si può neanche pensare ai sogni... ti sono vicina e credo tu sia bello dentro... un abbraccio da poeta a poeta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0