PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Chi mi ha scelto

l'ebrezza nell'aria che emana
profumo di perfezione e di vicianza
l'animo tormentato che ha trovato
cerca di riscaldarla e di dare fiducia
il fuoco dentro noi che non si spegnera'
neanche sotto la tempesta dell'incomprensione
perche' sei vera, e tu pensi sempre
al sottoscritto
barca in fuga
dispersa nell'oceano della disperazione
naufrago della vita
piene le strade di vagabondi, persone in fuga
io sono in fuga, dal male
che si attacca da sempre
come fumo di un zampillo
ma sei solo tu, con la forza
dei tuoi gesti della tua voce
del tuo profumo
a togliere il maledetto sospiro di morte e distruzione
che il covo del pensiero interno
nutre senza sosta
e ti posso solo lodare come se fossi divina
per tutto il creato che hai fatto
paradiso solo mio
paradiso solo tuo
l'hai creato per noi
altro che successo e fama
sono io, per fortuna

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 26/12/2010 16:26
    è molto bella... grazie per averla pubblicata... c'è tanto bisogno di poesia
  • eleonora davoli il 19/01/2009 17:01
    io ti ho scelto
  • Vincenzo Capitanucci il 30/12/2008 01:36
    Ti posso solo Lodare... Alessandro... per questa stupenda poesia... la storia di una barca in fuga... verso un paradiso d'Amore...

    Splendida...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0