accedi   |   crea nuovo account

Caravelle

Caravelle di stelle
solcano il mare mio
stanotte
da grecale adesso sospinte,
ancora il porto sicuro
dista
e paura mi rende questo mare
insistente.
Caravelle che svelano il buio
nel fruscio sulla prora
dei sensi,
carezzate dai fiori spumosi
nati e subito amati.
Sulla prua la più tenue luce
lancia il segno
dell’ultima veglia
che ammira la rotta pacifica
in mare espanso,
cantilena questo lento beccare
nel costante amor per la via.
La bonaccia improvvisa richiama
ogni gesto alla propria misura
senza vento adesso la luce
scuote solo bagliore morente.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 30/05/2016 17:42
    Un plauso dovuto per questa tua bella davvero!

3 commenti:

  • Anonimo il 08/02/2009 12:29
    Mi sa di una poesia troppo studiata, troppo egata a vecchi shemi!
  • Fabio Mancini il 30/12/2008 09:04
    Molto bella. Fabio.
  • Vincenzo Capitanucci il 30/12/2008 01:24
    Bellissima... Caravelle di Stelle.. naviganti... in un universo infinito...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0