PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dolori meditativi alchemici olfattivi visivi auditivi

Sui Mali del mondo
medito

nel pannolino
d’un bambino

risvegliando
il Sommo Poeta
dalla sua beatitudine
di luce

sulle Ante
spalmo
l’innocenza
d’un olio
di lino

Sperando di sopravvivere
agli assassini

Mi uccido
veicolando
l’oro
nel bene

Straccio
il tralcio
in autocombustione
solare

pigmentando
i miei colori
sviolino
in viola

l’ebbrezza
risorge

dal plumbeo rosso sangue
al blu mercurio divino!!!!

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • francesca cuccia il 17/10/2009 22:39
    Bella.
  • Anonimo il 07/09/2009 18:59
    Che belle parole... Poesia energetica
  • Floriano Crescitelli il 12/08/2009 19:43
    Piacevole
  • marco dossena il 24/04/2009 18:04
    mi piace come scrivi Vincenzo.. eccezzionale
  • Anna G. Mormina il 01/01/2009 19:48
    ... spalmiamo, con innocenza di olio di lino, tutte le porte rosso sangue, i Mali del mondo, ...
    ... speriamo diventino di color blu mercurio divino!!!!
    Bellissima! :o*
  • Anonimo il 01/01/2009 15:45
    "l’ebbrezza risorge"
    Sì.
    Alcune volte l’ebbrezza diventa presenze, voce di pensieri che si dirigono verso il muro.
    Auguri di Buon Anno!
  • Domenico Montaleone il 31/12/2008 10:49
    Piaciutsa, un bel articolare di parole, ottima visione. ciao auguri buon inizio.
    Domenico

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0