username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A te, mia Regina!

Il tuo silenzio avevo udito
lungo i faraglioni dell’oceano
nelle rocce rosa cristallo
naufragio di bellezza.
Voci sommesse di chi prega
su strade che portano al pianto
mi chiedevano senso e conforto
per peccati mai compiuti.
Non si possono abbattere
le rocce dure di granito
senza procurarsi ferite
frugai dunque, tra i pensieri di Dio.
Regina della vita è la sofferenza
che come un’amante paziente
ha atteso che mi spogliassi
per piantarmi nella carne
le sue unghie affilate.
Dal petto zampillò
sangue rosso e denso
e un brivido freddo
mi scosse la schiena!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • loretta margherita citarei il 16/03/2009 10:13
    bellissima, gioa e dolore s'alternano sulla bilancia della vita
  • Anonimo il 02/01/2009 09:19
    Grandissimo Fabio... la sofferenza è la nostra miglior nemica... ci accompagna e ci fa crescere, fino alla fine...
  • Fabio Mancini il 01/01/2009 19:08
    Grazie, Cinzia, sicuramente tra le cose belle che mi porto nel nuovo anno, c'è la nostra amicizia. Un bacio, Fabio.
  • Cinzia Gargiulo il 01/01/2009 17:29
    Non possiamo cambiare la storia di nessuno, non è in nostro potere farlo.
    Il dolore che provi per tua madre è grande, ultimamente viene fuori da diverse tue poesie. Puoi solo starle accanto con tutto il tuo amore e hai la tua fede che ti sostiene in questo difficile percorso di vita.
    Poesia molto bella!
    Sereno 2009!
    Ti abbraccio...
  • Fabio Mancini il 01/01/2009 15:43
    Grazie, Giovanna. Accetto la tua solidarietà come si accetta l'aiuto di una mano amica, ma pur soffrendo per mia madre, resto sereno. Auguri, Fabio.
  • Anonimo il 01/01/2009 15:25
    Poesia molto bella, pur se intrisa di dolore.
    Non posso offrirti altro che la mia solidarieà nel tuo sentire e l'augurio che la serenità ti raggiunga al più presto.
    Giovanna

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0