accedi   |   crea nuovo account

Tinte calde su sfondi non chiari - in qualche locale che da sulla strada

birra che scorre a fiumi
eccessiva sessualità
atto spinto e animale -
il moto di non - voci
avvinghiate a pali invisibili
su terreni brulicanti di menzogne
e vetri appuntiti; è tutto qui?
Sono gli acidi commenti e
i falsi interessamenti, i messaggi
commoventi e le pazzie simulate;
tutto questo? Crogiolo di una società
congelata nell'insonnia.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 25/02/2009 14:15
    Hai stile.
    Sei riconoscibile.
    Ed è già un gran merito.
    Bei versi..
  • Nicola Saracino il 03/02/2009 17:42
    Società congelata nell'insonnia, senza ritmi, senza armonia, in un dispendio di energie rubate e poi sprigionate nel nulla. Bruciante visione. Nicola
  • Rodica Vasiliu il 03/02/2009 15:45
    Ma se vai in un parco, come ti apparirebbe la vita? La società è quella che rimane di tutti noi dopo che abbiamo ucciso quasi la natura!!
    Vera e.. triste!! R

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0