accedi   |   crea nuovo account

A Francesca

Le tue lacrime le asciugherò con il palmo della mia mano,
le tue paure le annullerò abbracciandoti forte,
i tuoi tremiti li attenuerò con le mie carezze,
l'amore che ti fu negato e stracciato io lo farò rivivere,
la mano che si alzò violenta su di te io la spezzerò,
il frutto di quell'amore negato io lo terrò in uno scrigno d'oro,
pregherò per te fino a farmi sentire da Lui
e soprattutto ti amerò con tutta la forza che ho
perché, tu mia tenera figlia, possa ritrovare la serenità
e amare di nuovo la vita

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 21/01/2009 22:59
    Una poesia dolcissima per tua figlia.
    Un abbraccio...
  • Anna Ferrara il 04/01/2009 11:54
    Grazie, verrò a leggerti.
  • Anna Ferrara il 04/01/2009 11:53
    Grazie Gabriella, verrò a leggerti.
  • Aedo il 02/01/2009 23:54
    Una poesia commovente, frutto di una persona estremamente sensibile. Brava!!!
    Ignazio
  • gabriella zafferoni sala il 02/01/2009 23:39
    la nostra estensione, come non amarla..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0