accedi   |   crea nuovo account

Autunno

È sempre estate nel mio cuore.
Mi sorprendi ancora sognando
Il mare, la spiaggia ed i gabbiani.
Sorridi e mi baci le mani.
Le mie carrezze sono sabbia dorata
Sui tuoi capelli d'argento.
Siamo come due bambini innamorati
Del profondo blu delle acque salmastre,
Dai raggi del sole e
Della brezza umida e perlata.
Anche se, guardando fuori,
Le dita della pioggia suona
Un sonetto sui tasti dell'autunno
Ramato.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Fabio Mancini il 04/01/2009 00:07
    Una chiusa particolare che vale più di tutta la poesia. Ciao, Fabio.
  • ANNA MARIA CONSOLO il 03/01/2009 20:59
    Un bel "guardare fuori" e... ricordare. Penso che l'ultima parola sia ramato... molto suggestivo il verso. Ciao Anna
  • Anonimo il 03/01/2009 15:42
    Bravissimo.
  • rita gargaglione il 03/01/2009 14:21
    Molto bella
  • Carina Defilipe il 03/01/2009 13:44
    Wow meravigliosa, musicale, eterea!! Brava...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0