PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le parole

S’accendono,
Come luci nella notte, le mie parole
Le vedi lì sedute adagiarsi ai piaceri del tempo
Poi si alzano… sfiorano…. avvolgono
corteggiano e se ne vanno.

Si nascondono,
Dietro i grandi macigni dell’ignoranza, le parole
Ogni tanto le vedi sbucare
Cerci di afferarle….
Ci riesci!
Ti senti rinascere….. illuso!
Sembrano avvicinarsi e invece si dileguano
Poi eccole lì che contemplano i nostri giorni

Si divorano,
Come pescicani affamati, le mie parole
Come il tempo divora le nostre misere vite
Le fa a brandelli!
Sono impietose contro gli altri contro tutti!

Si compongono
In rime, in discorsi,
Dirette, fanno male!
Scorrono, escono, frasi apocrife, prive di senso
fanno sognare, guidano in un mondo incantato
Parole che scorrono
Come un fiume in piena
Poi ti volti a guardare e niente è rimasto com’era.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 28/02/2009 07:51
    Mi piace tantissimo... Nico... anche perchè parli di parole... e non di pensieri...

    Ci fanno sognare... sono una guida verso un mondo d'incanto... come un fiume in piena... nate da una beata sorgente...
  • Fabio Mancini il 03/01/2009 23:57
    Bellissima! Mi è piaciuta molto. Complimenti. Fabio.
  • gabriella zafferoni sala il 03/01/2009 16:50
    vero, le parole son sassi e si posson scagliare

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0