PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

fine

ci sono pesanti, arruginite catene di spine
che mi attraversano, intrappolano,
condannano il cuore...
il battito è leggero come il nero velo
sciovolato alle mani bianche e stancamente
abbandonate lungo il corpo della madre
che vede passare la bara del figlio...
il freddo penetra le vene..
il cuore si ghiaccia... lentamente smette di sanguinare..
lentamente non amo più...
velocemente rapidamente subito
... lacrime...

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0