accedi   |   crea nuovo account

la magia dell'abbandonarsi

il bisogno di coinvolgerci
e quella strana alchimia della conversazione
ci aveva fatto dimenticare
quel senso del corretto,
ogni incontro
ci sottrae qualcosa
in termini di purezza,
il frutto delle dolorose e silenti conquiste
si corrompe in un attimo
mentre sfoggiamo gli abiti più costosi.
quella sensazione di profondo disagio
che paralizza i polmoni
e' semplice assenza di coraggio,
la determinazione
di lasciare quel conosciuto
che fa appassire tutto
anche se in apparenza le condizioni sono otttimali
per perdere i confini di se stesso
ed abbandonarsi
con totale fiducia
la dove 2 + 2 fa 5
e la ragione si ribella
ma solo dopo la fiducia
sboccia la comprensione
e un attimo dopo
l'unione della goccia nell'oceano
e l'oceano
e' tanto di più
di quanto la goccia potesse sperare.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 05/01/2009 13:30
    La magia dell'abbandonarsi

    "il bisogno"
    rende dipendenti
    "di coinvolgerci"
    per sconvolgerci
    "quella strana alchimia della conversazione"
    quando non senti le parole ma sono le anime a parlare mute
    "ci aveva fatto dimenticare"
    per ricordare
    "quel senso del corretto",
    in totale sentire politicamente scorretto
    "ogni incontro"
    nella rarita' dello scontro
    "ci sottrae qualcosa"
    per donarci qualcos'altro
    "in termini di purezza,"
    senza termini in totale innocenza
    "il frutto delle dolorose e silenti conquiste"
    un dono reciproco senza conquiste
    "si corrompe in un attimo"
    si contamina per l'eternita'
    "mentre sfoggiamo gli abiti più costosi."
    mentre ci esponiamo nudi e disarmati
    "quella sensazione di profondo disagio"
    quella sensazione di profondo Amore
    "che paralizza i polmoni"
    che riempie i cuori
    "e' semplice assenza di coraggio,"
    e' complicata presenza d'energia dirompente
    "la determinazione"
    l'indeterminazione
    "di lasciare quel conosciuto"
    di accogliere lo sconosciuto
    "che fa appassire tutto"
    che fa sbocciare qualcosa
    "anche se in apparenza le condizioni sono otttimali"
    in condizioni impossibili
    "per perdere i confini di se stesso"
    e trovare gli spazi senza confini di tutti
    "ed abbandonarsi"
    ed abbandonarsi
    "con totale fiducia"
    con totale fiducia
    "la dove 2 + 2 fa 5"
    senza numeri
    "e la ragione si ribella"
    senza scomodare la ragione
    "ma solo dopo la fiducia"
    prima durante dopo l'intesa
    "sboccia la comprensione"
    ris boccia la compressione
    "e un attimo dopo"
    nell'infinito
    "l'unione della goccia nell'oceano"
    la fusione
    "e l'oceano"
    dell'immenso
    "e' tanto di piu'"
    e' tanto tanto
    "di quanto la goccia potesse sperare."
    quanto la goccia ama accogliere

    (che emozionante danza giuppa!!!)n
  • Annamaria Ribuk il 04/01/2009 22:50
    ... la magia di abbandonarsi... crea un incontro indimenticabile... bella! Ann
  • Anonimo il 04/01/2009 21:17
    bellissima Giuliano
    Marilena
  • Carina Defilipe il 04/01/2009 20:25
    Le apparenze... sempre inutili, pero molto più semplici che denudare l'anima...
  • Anonimo il 04/01/2009 14:47
    Davvero bella... soprattutto la chiusa!
    Ciao Giuliano
    Kate
  • francesco lasorsa il 04/01/2009 12:00
    A me è piaciuta molto, complimenti, ciauu^_^

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0