PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mani

Le stringi per dire chi sei.
Le apri offrendo un aiuto.
Le inanelli per benedire un amore.
Le agiti per salutare,
per poco o per sempre.
Le bagni del tuo sangue
o del tuo sudore.
Conoscono Dio e Ne sono
strumento.
Accarezzano tuo figlio
e la donna che te l’ha donato.
Le trasmettono affetto,
rabbia e preoccupazione.
Non lasciare che
queste tue mani
mutino in strumenti di violenza.
Mai conoscano la vendetta,
ne’ mai l’altrui sangue,
se non per curar ferite.
Le tue mani,
ricorda,
sono anche lo strumento
del tuo mondo.
Dipende anche da loro
se vivrai in pace,
o morirai in guerra.
Le tue mani, amico mio,
sono le mie.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 29/05/2009 20:39
    " E le mie mani le batto forte per applaudire una lirica bella come questa"...
    Complimenti, davvero!... Emy
  • ANNA MARIA CONSOLO il 05/01/2009 18:08
    e.. mani per pregare... sai sono sempre così scontate le mani che un'ode se la meritano tutta! Bravo!
  • Fabio Mancini il 05/01/2009 15:14
    Le mani sono le "periferiche" di quella centralina che potrebbero essere i valori. Si può vivere, o morire per un motivo banale, o per un non motivo. Si può vivere, o morire per una causa giusta. Ma ciascuno è responsabile delle proprie mani! E ciò entra in contrapposizione con la tua chiusa. Ciao, Fabio.
  • Vincenzo Capitanucci il 05/01/2009 06:17
    Con le nostre mani d'Artista... costruiamo... in Amore... cattedrali di Luce... donanti...

    Splendide mani... chiuse nell'integrità dell'essere... aperte... per stringere altre mani... in una libera catena d'Oro... di Pace... solidale...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0