username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

E Tu, Mare…

Parlami sogno nel sogno
Dello schianto di un sorriso,
Del chiasso nel cuore
Di un silenzio,
Del sale del mio miele,
Delle ali,
Del rosso
E della Croma…


Parlami
Sole
Di piedi nudi,
Di intrecci sui muri,
Di riflessi nel vetro,
D’ombre di lancette…


Ricordi pioggia di quante volte
Ho conversato con le tue gocce
E con loro sono caduta
Solo per rinascere?

Dimmi, vento
Quando cambieranno
I toni dei miei petali
Purpurei?

E tu, mare...
Parlami ancora
Di come
Le schegge della mia sabbia
Troveranno un passaggio nella trasparenza,
Senza graffiarne le delicate pareti
Con brillanti doni
E rare bianche conchiglie…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Basciu il 11/03/2014 20:21
    .. schianto di un sorriso.. sale del mio miele.. I toni dei miei petali.. Le schegge della mia sabbia.. tutte immagini originali, belle, composizione avvincente, equilibrata.. mi piace, ciao

15 commenti:

  • augusto villa il 15/03/2014 22:15
    E tu, Fata... parlaci ancora del tuo mare...
  • laura cuppone il 13/01/2009 16:18
    grazie ancora per i vostri affettuosi commenti... e per far tornare a me l'emozione e di donarne...
    un bacio
    Laura
  • Umberto Briacco il 13/01/2009 11:15
    Parlami
    Sole
    Di piedi nudi,
    Di intrecci sui muri,
    Di riflessi nel vetro,
    D’ombre di lancette…

    Quasi impressionisti questi questi versi. Tratteggiando ad ampie pennellate dona un'emozione profonda. Saluti
  • Rik Forsenna il 09/01/2009 00:39
    ... complimenti... trasmette intensità... è bella!
  • augusto villa il 08/01/2009 09:53
    Sublime!...
  • Dolce Sorriso il 07/01/2009 23:31
    bellissima poesia,
    ma l'ultima strofa è mitica
    bravaaaaaa
  • laura cuppone il 06/01/2009 15:20
    ringrazio affettuosamente tutti con un unico abbraccio...
    grazie!!!

    per Alessandro:ci sono domande alle quali non é facile rispondere...

    fede si, la fede
    unico punto fermo
    unica direzioe che non ha spazio
    nè tempo
    che non abbandona mai,
    quella sensazione che hai sempre avuto, sin da piccola, che gli elementi fossero della tua stessa sostanza e che si potesse interagire con loro...
    una sorta di somiglianza...

    quando... come...
    sono domande comuni a tutti noi... mortali

    ... Rosso, Croma, Sogno nel Sogno...
    beh credo dovrai leggere ancora indietro per avere idea... di cosa significhino...


    grazie...

    Laura
  • Anonimo il 06/01/2009 01:46
    Una volta provai, come S. Francesco, a parlare con un cane randagio. Finì che mi morse (solo due punti). La prossima volta andrò in pace, ma con una bistecca.
    Tu invece chiami a raccolta gli elementi, con la sicurezza di avere con loro un rapporto privilegiato, come non ne avessi paura, come se al limite ti potessero solo inglobare... come fossi acqua fresca (appunto)…
    Certo, è ingannevole. Dall’alta quota par di intuire i facili contorni di una forma lineare. Vai giù di un po', e invece di approdare al Nitido, tutto si fa più Sfuocato…
    La prima metà risiede nel passato, ma mentre le prime due strofe tenti di evocare qualcosa di ben preciso e difficilmente ripetibile, la terza pare più raccogliere qualcosa dal passato per elevarlo a principio eterno, personale e universale.
    E poi, il futuro. Cambieranno, troveranno… Emerge una non comune sicurezza di fondo (fede?)
    . –Quando cambieranno? Perché che –cambieranno- non è in discussione.
    . –Come troveranno? Perché che –troveranno- non è in discussione.
    Infine. Andando contro le più elementari norme letterarie, ho qui una lista di cose da chiederti:
    - Rosso (È troppo generico, qualcosa in più?)
    - Cos’è la Croma? Cercando su Wiki ho trovato solo la macchina…
    - vedo che il sogno nel sogno è una delle tue auto-definizioni. C'è una sorta di sovrapposizione tra te stessa e un quinto elemento?
    Cari saluti e complimenti.
  • Raju Kp il 05/01/2009 16:34
    Ciao Laura. in ogni vento e ogni goccia hai lasciato le tue parole... bella ciao raju
  • Fabio Mancini il 05/01/2009 16:30
    Laura... volevo dire. Mi perdoni? Fabio.
  • Fabio Mancini il 05/01/2009 16:29
    Molto bella. Ciao, Sabrina. Fabio.
  • ANNA MARIA CONSOLO il 05/01/2009 14:14
    e si... noi dunque... come sirene abbiamo bisogno della voce del mare per... sognare e.. cantare... brava con affetto Anna
  • Anonimo il 05/01/2009 13:40
    Molto bella
  • Donato Delfin8 il 05/01/2009 13:31
    Concordo con Marilena.. Bella grazie a presto
  • Anonimo il 05/01/2009 12:43
    Molto molto bella Laura..."... e son caduta con loro, solo per rinascere..."
    Marilena

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0