username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Piangere per amore

Voglio vederti piangere
lucenti gocce di cristallino amore
voglio vedere un calendario
d’immagini nascoste, scivolare
dai tuoi occhi rossi.
Voglio vederti piangere
come nemmeno tu osavi pensare;
perche’ non si piange solo di dolore
o per vergognoso fango
che vero o falso sia.
Piangi, ora che sai come si fa’,
da essere umano
solo e nudo nel tuo vestito asfittico dell’essere.
Chiudi il sipario
del tuo dorato palcoscenico;
guarda, le storie dei manovali della vita
inciampa in una spina di cotone
che ti fa’ male come i macigni altrui.
Ci voleva una donna
l’unica, che non ti ha mai guardato
per sciogliere la superbia e il gelo
d’un cuore avvolto ancora in confezione.
Tu... che ridevi di me.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Donato Delfin8 il 09/01/2009 20:23
    Bellissima. grazie a presto
  • Anonimo il 06/01/2009 10:08
    la superbia è l'infido nero dell'esistenza, pian piano si stinge e ci si accorge che meno carichi di colore si sta meglio e si fa star bene anche agli altri. ciao salva.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0