accedi   |   crea nuovo account

Quali parole

Quali parole
non ho inventato
per te.
Certo non
sapevo di averle
dentro prigioniere,
urgenti, dolci e disperate.
Inconsapevole
tu
le hai nutrite
e vi hai alitato vita
e speranza
e gioventù
e sincera follia
come solo un amore
grande sa fare.
Tu, il mio amore,
le hai liberate e
ora sono le creature viventi
che mi fugano
dubbi e paure
e anche la mia
disperata solitudine
addolcisce
trepidamente accarezzandole
come figli
di quell’ inatteso
incancellabile dono
che è il nostro amore.

Dolcissima,
stammi vicina.
Ancora
liberami e nutrimi
dolci
parole per te.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Laura cuoricino il 08/08/2010 22:30
    Amore vero, dolce, passionale... intenso!
    Lei è come il soffio vitale che dà forza alle tue parole d'amore, illumina la tua stessa vita!
    Un amore travolgente!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0