accedi   |   crea nuovo account

Untitled

Una sola boccata. Ti prego, ancora una.
E mi perdo a giocare con rivoli di fumo.
Nella testa ancora confusione.
Parole, pensieri, ingarbugliati da una vita.
Ma sto bene. Ora.
Non sento più il demone scavarmi dentro.
Sconfitto? O si è solo assopito?
[Stufo anche lui dei miei continui lamenti.]
Spengo la sigaretta.

È tempo di tornare a vivere.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 24/02/2009 09:10
    bella
  • Anonimo il 11/02/2009 21:47
    Sono un fumatore, ahimé... È una interpretazione interessante.
  • giuliano paolini il 06/01/2009 11:54
    ah quante benedizioni a quel bricconcello che si insinua tra i pensieri e le emozioni per spalancarci nuovi panorami che impreziosicono le giornate
    calice in alto all'amato diavoletto
  • Michelangelo Cervellera il 06/01/2009 10:26
    Nei nostri continui attimi di vita, il demone riusciamo a sconfiggerlo quando torniamo a vivere per l'ennesima volta, come fai tu in questo momento.
    Michelangelo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0