PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

escursione nell'anima

sullo zerbino ispido
che ben si intona
alle stanze verdi
lasciate gli zaini
con le grasse provviste
i bei libri
per gli intermezzi culturali
ed i costumi
per tirare tardi
le sere tiepide.
soffiano strani venti
di cui nessuno sa niente
e trasportano nuvole di sabbia
dai deserti rossi,
quattro giovani aironi
attraversano a ritroso la soglia
e pare quasi
sorridano all'idea.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 07/01/2009 00:57
    Vedo che per ora le anme volano... se leggi la mia ultima pubblicazione, magari ci facciamo un volo insieme... grazie anche del commento alla penultima... sei stato molto carino... ne ho tanti di problemi.. ma mai fermarsi! Un bacio, anzi un bisou
  • Anonimo il 06/01/2009 17:03
    I tuoi versi mi ricordano un viaggio in funivia a Lecco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0