accedi   |   crea nuovo account

Pomeriggio

E rimane immobile
incatenata nella sua ombra
osservo il suo riflesso disegnato
su un tavolo ormai vuoto
Fa correre gli occhi su pagine
piene di parole, lettere
che serviranno in altri momenti
le sue mani scompigliano alberi morti
il pensiero occupato ma un po' distratto
in un pomeriggio afoso
il sole è il padrone incontrastato del cielo
il suo regno è minato
solo da qualche nuvola ribelle
seduto sulla sedia, con davanti una penna
scruto cio che voglio essere
e cio' che saro'

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • eleonora davoli il 19/01/2009 16:46
    spesso il tuo cielo è anche il mio cielo
  • Anonimo il 18/01/2009 16:46
    Toccante. Bravo! Monica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0