accedi   |   crea nuovo account

LA LUMACA

Da una grossa lattuga
da poco sterrata
sguscia pian piano
una vecchia lumaca.

La notte è arrivata
e con calma esemplare
la ghiotta insalata
incomincia a mangiare:

lambisce le foglie,
ne assaggia il sapore,
sul ciostro * s'allunga
con grande fervore.

Un bruco la sfiora
e la sta per lambire,
lei rientra nel guscio
e non vuol più uscire.

La luna, sorniona,
sta in cielo a guardare
e la lenta lumaca
non "ri-esce" a mangiare,

ma un raggio di sole
si riflette sul ciostro:*
lei sortisce dal guscio
e ripara nel bosco.


* Termine dialettale per indicare cespo

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Elena il 02/11/2016 09:31
    Bel testo, anche un inesperto potrebbe capirlo.
    Scritto molto molto bene. Bravo!
  • ELIO RIA il 28/02/2007 12:57
    Concordo con i commenti sinora fatti, un buon testo da utilizzare nell'ambito scolastico.
  • Luigi Lucantoni il 23/02/2007 21:38
    Sarebbe ottima per un libro di testo delle elementari, buona la musicalità. Ti accorgerai che di questo passo le rime non sono difficili da trovare
  • Notari Silvano il 21/02/2007 22:01
    Apprezzabile la metrica, scenari settenari con alcune rime alternate. Ci sono sfumature di poesia bambina, Buona la musicalità e il ritmo (caratteristica del verso breve), un testo che può essere inserito in contesto scolastico, per la sua garbatezza. Ciao Silvano

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0