accedi   |   crea nuovo account

Cuore di vetro

Un cuore di vetro si spezza con nulla
Un fremito e scoppia in frammenti deserti
Di piccoli specchi ed il vento li frulla
Vorresti comporli in un puzzle da esperti

Non sanguina più da lontane giornate
In cui fu bevuto da un losco vampiro
Svuotandolo in breve con grandi sorsate
Che solo il ricordo mi toglie il respiro

È un guscio perlaceo di gran trasparenza
Se guardi intravedi la forma di perla
Ma solo un fruscio, o una breve presenza
Può perderla ed io non potrei più vederla

È un cuore segreto che viaggia nel mondo
Esposto correnti e a pericoli estremi
Lo devo tenere nel caldo profondo
Perché non si franga com’onda fra i remi

Perdono io chiedo a chi lo accarezza
Perché non è pronto ancor per salpare
Si è troppo nutrito d’insana tristezza
Or deve guarire e tornare a pulsare.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Aedo il 11/01/2009 11:36
    Una poesia introspettiva, di grande spessore poetico e umano: il nostro cuore si agita, soffre, gioisce... ma finché proverà emozioni, sarà pieno di vita. Brava!
    Ignazio
  • Anonimo il 10/01/2009 21:27
    Questa e altre tue belle poesie dicono che è tornato a pulsare, il tuo cuore
    E del vetro, conserva tutta la trasparenza, al di là della fragilità.
  • Anonimo il 10/01/2009 19:08
    molto bella complimenti
    Aurora
  • Anonimo il 10/01/2009 15:53
    Bellissima poesia, brava Elena
  • Solo Commenti il 10/01/2009 15:02
    Composizione solida, ben strutturata, armonica. Due piccoli rilievi: "Chè solo il ricordo...", "Esposto a correnti...".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0