accedi   |   crea nuovo account

Ricordando Silvio

Stanchi, sordi, scalzi
siamo venuti a porgerti
l’estremo saluto
certi che anche tu
avresti cantato
gli allegri canti
cantati assieme
per una vita. Appena.
Composti e silenziosi
di mirra abbiamo cosparso i ricordi
mentre il tuo corpo veniva vestito
dagli Angeli del Signore.
Per sempre, ti ricorderò,
per sempre, Silvio,
non dimenticherò la tua voce
i modi gentili, il cuore d’oro.
Prega per noi Silvio,
noi stanchi, sordi, scalzi …

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Fabio Mancini il 21/01/2009 22:34
    Questo scritto forse è coerente con ciò che provo per Silvio. Presto questa dedica sarà il mio ricordo per la vedova ed i figli di Silvio. Grazie, Cindy. Fabio.
  • Anonimo il 19/01/2009 22:11
    C'è un non so kè in qst poesia ke mi ha colpito molto... forse perkè il tutto è stato dettato da quel grande affetto ke di sicuro hai avuto per lui!! Cindy
  • Anonimo il 12/01/2009 09:32
    Tanta sofferenza per una persona cara, splendidamente espressa. Bravò!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0