PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Parole inutili

Di strofe una stoffa sottile
si lacera, velo scadente
è tutto un parlare di niente
un nascondersi inutile e vile

Di gesti l’amore reclama
Il bisogno, più che la favella
Persino la prosa più bella
Non rende l’onore a chi s’ama

I doni del cuore silente
Ricordano fiori di campo
Che nascon spontanei in un canto
Non chiedono o esigono niente

Così voglio amarti mio sposo
Donandomi giorno per giorno
Non voglio di luci il contorno
Ma il petto tuo, dolce riposo

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 12/11/2010 10:39
    Parole e strofe sottili che entrano come aghi nel cuore..
    cosi bisognoso..
    Speranza viva,
    in ciò che scrivi,
    profondo il sentimento...
    Ottimo mi piace molto.. grazie..
  • Anonimo il 13/02/2009 13:13
    molto dolce.. mi sembra un pezzo suonato al pianoforte.. intesamente musicale
    Aurora
  • Carlo Caredda il 02/02/2009 00:46
    Rara, dai immagini, molto sentite le tue parole con una musicalità che m'ha fatto pensare all'eterno bambino che si batte per farsi ricordare. Affiatamento senza programmi, come l'incontenibile amore che non ha bisogno di perdite di fiato... basta
    Mi è piaciuta bel profumo di donna
  • Anonimo il 13/01/2009 23:36
    Gesti d'amore che vibrano come note d'un antico pianoforte.
  • Fabio Mancini il 12/01/2009 23:04
    Non ti immaginavo così dolce! I tuoi versi hanno catturato anche me. Ciao, Fabio.
  • Anonimo il 12/01/2009 21:30
    Dolcissima.
  • Anonimo il 12/01/2009 17:38
    ma che dolce questa...
    (la ricordavo...)
    brava Elena!
  • Nicola Saracino il 12/01/2009 17:24
    "Non chiedono o esigono niente". Verità. Non si ama né in versi né in prosa, si ama e basta. L'ultima strofa potrebbe essere letta come una specie di dichiarazione programmatica, ma non lo è ... è solo la constatazione di uno stato di fatto. Ciao Elena. Nicola
  • naida santacruz il 12/01/2009 15:44
    Carina, " non voglio di luci il contorno..."sei molto dolce e pronta a fidarti di tutti, sei in armonia con te stessa, sei una bella persona. ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0