accedi   |   crea nuovo account

Così com'eri

Osservavo,
le asimmetrie del tuo corpo
mutare sott’al peso
d’egoismo e vanagloria
soppiantate dall’ebbrezza
di simmetriche plasticità.
Sopportavo,
l’alienante discernimento
nel pretender d’accostare
la tua intelligenza
tra apparenti sinuosità
d’artefatte membra.
Avvinto
dai fremiti passionali,
saggiavo circospetto
lembi ricomposti
d’umana essenza
e materia inanimata…
Non ti riconosco
Donna!!!
Ti ho amata per com’eri
e come saresti stata.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Francesca La Torre il 26/02/2010 00:35
    È una bellissima poesia d'amore e molto originale nella sua espressione altamente poetica. Piaciuta moltissimo.
  • nemo numan il 28/08/2009 21:01
    piaciuta
  • Vincenzo Capitanucci il 26/04/2009 09:08
    Bellissima Massimo... sinuosità d'Ambra...
  • Anonimo il 15/03/2009 23:12
    Massimo letta da te ha avuto tutta un'altra valenza.
    Barlumi di pensieri e di vissuti.
    Complimenti per tutto.
    Angelica
  • Massimo Tusa il 13/03/2009 09:16
    selezionata da BOOK Editore per l’antologia “donne ch’avete intelletto d’amore”
  • Anonimo il 30/01/2009 11:23
    .. questa mi piace!!!!
  • ANNA MARIA CONSOLO il 26/01/2009 18:34
    L'ho riletta con piacere dolce folletto... dai riempi il tuo spazio... ne hai così tante di poesie... che fai? Aspetti di portarli tutti alla carovana dei versi? Ci vieni vero???? tI ASPETTO!!!!
  • Domenico Montaleone il 26/01/2009 09:14
    Piaciuta molto. Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0