PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Banditore

Si lascerà fare
Al diritto di replica
Concessionario d’intrattenimento
Investitore
Ultimo
E testimone scomodo

Banditore d’asta
Per occhi appassiti
Come chicchi d’uva
E funambolici sguardi
Al di là del taglio netto

Supponente
Etereo
Gran visir
Il mago forse,
Ha intrecciato
Il percorso della scogliera
Tanto che
Sento le urla
Delle onde orfane
Dietro pareti di carta sottile

Immagino i tumulti
E mani vuote che
Come piattaforme di ghiaccio
Galleggiano
Fino al loro inevitabile
Scioglimento….

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • laura cuppone il 18/01/2009 23:35
    augusto... la punta dell'iceberg é quella che si vede prima...
    grazie dolce amico
    Laura
  • augusto villa il 18/01/2009 18:14
    Bella tutta... ma apprezzo soprattutto (coseguente comunque alle altre) l'ultima strofa... Brava Laura!!!
  • laura cuppone il 18/01/2009 11:58
    bacetto... giuliano..


    Laura
  • giuliano paolini il 18/01/2009 11:03
    ho scordato il bacetto per questo ti giunge tutto stonato
  • giuliano paolini il 18/01/2009 11:02
    il banditore (un mostro mezzo banderuola e mezzo muratore) cosa vuoi che possa combinare con le mani a forma di cazzuola che ad ogni soffiare di vento sbattono a destra e anche a mancia dove manca il resto
  • laura cuppone il 16/01/2009 23:14
    il tempo... grande complice
    acerrimo nemico

    banditore

    grazie a tutti..
    Laura
  • Anonimo il 16/01/2009 22:12
    veder passare ciò che la vita ha riservato nell'evolversi degli anni passati con sacrificio in urlante rinfaccio, declina lo scopo dell'esistere, una parete raffinata dall'usura sino a diventar fragile, poi crolla, per molti con uno straccio anche se umido di piantocancella la nera lavagna del destino e per altrirallentamento dei battiti del cuore sino all'arrivo della meta. bellissima la tua poesia raccoglie una parte triste della nostra esistenza un bacione salva.
  • eleonora davoli il 16/01/2009 21:30
    io credo sia proprio quello che crea l'aura attorno alla composizione...
  • Dolce Sorriso il 16/01/2009 21:02
    bellissima la terza strofa,
    ma mi fanno un po' paura quelle urla
    delle onde orfane
    dietro pareti di carta
    bella fatina, per fortuna è surreale... vero?
  • eleonora davoli il 16/01/2009 17:36
    soggetto ed immagini nuove ed insolite. mi è piaciuta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0