username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

728: ricordi di un deportato

Angoli strappati dalla memoria.
Ricordi recisi, violentati.
Labbra avide di perchè.
Libertà...
dignità...
vita...
Invocazioni soffocate.
Cuore dilaniato,
pensieri esuli
urlo di morte ancora
eco viva lacerante.

Notte dell'anima.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Francesco Di Ruggiero il 01/01/2016 17:32
    Annullo la richiesta di commento, è stato uno sbaglio cliccando
  • alberto accorsi il 22/01/2011 21:58
    È difficile trovare le parole giuste... forse non esistono.
  • Kiara Luna il 19/01/2009 10:10
    Un'eco che non deve mai essere ignorata... Grazie.
  • Vincenzo Capitanucci il 16/01/2009 21:34
    Esuli pensieri... lacerati nella notte.. dell'Anima... in un Urlo...

    Splendida...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0