PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Morti onorevoli

Per non dimenticare frammenti di dolore
e morte nel cuore di ogni uomo,
a cui la falce della morte seminò
l’eccidio efferato…
io in silenzio porto nel cuore
il ricordo con rabbia,
ma con infinito amore
chino la testa e chiedo perdono
a Lui lassù, che nel cuor aveva seminato
e predicato solo “amor”

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 07/05/2011 15:04
    Meravigliosa
  • CARMINE CIRILLO il 22/10/2010 10:32
    Io penso che bisogna essere pazzi per compiere crimini che colpiscono in modo inesorabile l'umanità; di sicuro in quell'istante, nel momento in cui l'essere umano sta archidettando il male, non è più un essere umano, esso si trasforma, omettendo di conoscere il miracolo della vita
  • Vincenzo Capitanucci il 20/01/2009 07:01
    Solo l'Amore.. può riportare... il lassù... quaggiù... che da sempre esiste... ma è velato da un ecci-dio efferato...

    Lo portiamo nel cuore...
  • Cinzia Gargiulo il 19/01/2009 23:03
    Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo del 2000 fece pubblicare un documento con cui chiedeva perdono agli ebrei per l'olocausto che hanno subito.
    Si chiama "Noi ricordiamo:una riflessione sulla shoah".
    Poesia bellissima!
    Un abbraccio...
  • ANNA MARIA CONSOLO il 19/01/2009 17:13
    Solo l'amore può combattere l'odio... d'accordo!
  • Kiara Luna il 19/01/2009 14:52
    Chiedere perdono per chi ha demonizzato l'uomo è il modo migliore per non dimenticare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0