accedi   |   crea nuovo account

A mia madre

Lei e di la che dorme, sola
da tempo ormai,
sola con la sua età
con la fine dei suoi sogni, sola.

La luce calda della lampada
riflette sul suo viso
il chiaro-scuro di una vita,
un ritratto, una fotografia,
un immagine unica
sullo sfondo di un cuscino,
morbido, accogliente,
dove il suo respiro,
flèbile si disperde.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • ELISA DURANTE il 11/05/2011 11:21
    Proprio sola non è: trova il coraggio, diglielo che le vuoi bene. Farà bene, tanto, a tutt'e due.
  • francy cammarota il 23/09/2009 13:16
    ... PAROLE DOLCI E COMMOVENTI... MOLTO BELLA...
  • Daiana Rossi il 13/09/2009 23:00
    È dolce e tenera, penso sia una csa così dolce dedicare alla propria madre una poesia
  • Giuseppe Bellanca il 06/05/2009 14:57
    Bella..
  • Kiara Luna il 26/01/2009 17:25
    Fortunato se puoi ancora sentirne il flebile respiro...
    La tenerezza dei tuoi versi addolcisce ogni dolore. Un abbraccio.
  • Anonimo il 23/01/2009 08:52
    Davvero commovente... complimenti, è bellissima
  • ANNA MARIA CONSOLO il 21/01/2009 22:50
    È un bel "ti voglio bene"... grazie per la lettura
  • Adamo Musella il 21/01/2009 22:49
    La vita comincia sul suo volto, il tempo e i segni la rendono sempre più importante... bellissima dedica Armando bravo, ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0