accedi   |   crea nuovo account

La Rinascita Attesa

Svendo la felicità
Brucio anima e corpo
In un cumulo di cenere
Mi mescolo al fango,
L’estasi di un solo secondo
Fugge a milioni di anni luce
Lontano, sempre più lontano
Senza ritorno.
Sopravvivo al male quotidiano
Respiro nubi nere
Sfioro la vita
Mi confondo nelle mie illusioni,
eccomi in un balzo sfiorare le stelle
e di nuovo precipitare nel vuoto,
e dalla tana dell’infamia l’urlo
di pianto di chi cerca di perdonarsi
e di farsi perdonare..
e allora mi rassegno qui all’ombra dell’indifferenza
in attesa di rinascere fenice.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • alberto accorsi il 21/01/2009 22:38
    "di anni luce" , non "di anni luci". Solito titanismo d'altri tempi.
  • Adamo Musella il 21/01/2009 22:27
    Il fuoco che spesso si spegne si rianima per nuove e memorabili magie... bellissima poesia Paola un bacione
  • ANNA MARIA CONSOLO il 21/01/2009 22:21
    Tanto di vita vissuta... bella e tormentata
  • le fabbriche dismesse il 21/01/2009 19:55
    Stò applaudendo!!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0