accedi   |   crea nuovo account

E stringevi la voglia intorno al collo

Misuravo il respiro
quando ti incurvavi nell'attesa in quelle notti cupe
e stringevi la voglia intorno al collo

erano il tuo tocco e le tue preghiere
che mi possedevano in quei gemiti di vita
mentre risalivi i miei profili di passione

sempre più in alto
senza tregua
trattenendomi le ali.

Mi aprivo
quando disegnavi piega a piega i baci sulla pelle
e scorrevi con gli occhi
stringendomi in una morsa crudele

ero pronta
quando mi inchiodavi nuda all'eco della tua voce
e scavavi con estenuante lentezza.

Mi scioglievo
toccavo i pensieri
e ti legavo a doppio giro di fune
uomo delle tenebre

e tu bruciavi
in quel fuoco che imbriglia la mente
in quella nenia che strisciava sui miei fianchi.

Ti imprigionavo
ti sfioravo a ventaglio
curva a curva

assaporando in silenzio
l'inquietudine dell'amore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Tiziano Romeo il 09/01/2007 00:31
    essatto
  • Ivan Iurato il 13/06/2006 12:21
    Riesco a percepire la passione che vi univa da questi versi... molto toccante e sensuale.
    Complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0