accedi   |   crea nuovo account

Senza titolo

La sofferenza era un’immagine astratta,
sino al giorno in cui ha preso forma in te.
Stringevo i pugni e, aprendoli,
non vi trovavo niente,
soltanto mani colme di tristezza e di perché.
La sofferenza ti ha rubato il dono della parola,
l’energia vitale,
la forza di combattere,
ma non la dignità.
Nei sorrisi abbozzati,
nelle dita sollevate in cenno di saluto,
la tua volontà di vivere.
Negli occhi socchiusi e logori di stanchezza,
l’impotenza della tua tenacia,
la tua arrendevolezza.
Il dolce respiro di un Angelo,
ti ha accompagnato incontro al tuo destino,
l’inizio di un nuovo viaggio,
aprendoti la porta di un Mondo fatto di luce, di pace stabile,
un Mondo senza tempo,
fatto soltanto di istanti di felicità eterna.
Ora ti vedo con gli occhi del cuore,
stringo i pugni e, aprendoli,
vi trovo la gioia del tuo ricordo,
vi trovo l’amore che tu mi hai donato...

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Kiara Luna il 05/06/2009 10:38
    Che tu riesca a trovare altrettanta pace e serenità in questa vita Mirko, che il ricordo ti sia leggero e dolce..
    Grazie per le infinite emozioni che mi hai regalato con queste perle d'amore...
  • Vincenzo Capitanucci il 24/01/2009 12:56
    Splendidi occhi del Cuore... in cui vi trovo l'amore... donato... il dolce respiro d'un Angelo...

    È bellissima Mirko... complimenti...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0