accedi   |   crea nuovo account

PANE GIALLO

Cumulo di granturco
da rendere oro
-intorno donzelle con sogni genuini
e cavalieri in suppliche a ossa stanche
per recita convincente da principe azzurro

Prestigio il mescere a giro
del vino per stirare fatiche
mettere del buonumore
e a tal compito in genere
ragazze fragili col volto
a ciliegie primizie, fragili
e leggiadre in movenze
per addolcire il grugno
di anime custodite in rude figure
come spine al tiro di sangue
ma che danno fiori migliori

Un vocìo di copertura di aneddoti
linfa al rcordo del duro pane giallo
mentre un grammofono
suona litanie di antico dolore
e speranze che accompagnano
danze sull'aia
estasiate dal tocco di mani
morbide ad allacciare le vite
pregate tra lucciole figlie di stelle
messaggere di timidi bisbiglii d'amore
---------------------------------------------
Da:Vite tremule
www. santhers. com

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • roberto volpe il 09/07/2012 17:57
    Non male... ermetica quanto basta: promossa, con dubbi, però...
  • Tiziana Monari il 30/09/2006 06:50
    .. buongiorno poeta irrequieto... bacione... titty

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0