accedi   |   crea nuovo account

non dimenticare

Non dimenticare

Quei fanciulli dagli occhi smarriti
raffigurano infamia del mondo,
tutti in fila con abiti lerci
nella neve ora girano in tondo.

Aggrappati a una rete ossidata
son derisi dai loro aguzzini,
hanno tutti lo sguardo implorante
e innocenza di dolci bambini.

Stesso sguardo rivedi ogni giorno
nei fanciulli di tutta la terra,
quando a loro è negata ogni gioia
ed agnelli son per la guerra.

Necessario non è rivedere
di sterminio l’immane tragedia,
basta andare nel mondo e guardare
i fanciulli morire d’inedia.

Essenziale non è ricordare
solamente Shoah cosa è stato,
c’è bisogno che ognuno dia voce
ad un bimbo che grida affamato.
( Michele Schiavone )

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 29/01/2016 08:52
    Qui non vedo nessuna rima baciata, ma una certa musicalità che la rende simpatica e piacevole.

1 commenti:

  • Rocco Burtone il 25/06/2009 14:19
    La rima baciata crea a volte una cantilena troppo "canzonettara".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0