accedi   |   crea nuovo account

Negazione

PENSO alle urla nel campo,
PENSO poi all'improvviso silenzio.

IMMAGINO chi stringeva pugni, pieni di ossa.
IMMAGINO la rabbia e la rassegnazione.

GUARDO uomini uccidere altri uomini,
GUARDO occhi morire mentre GUARDANO.

NEGAZIONE una parola sporca di sangue
NEGAZIONE di chi ancora offende la memoria.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Len Hart il 29/09/2009 19:46
    great!!!
  • Rocco Burtone il 25/06/2009 12:04
    Per un argomento così importante mi aspettavo di più. Comunque grazie di averlo affrontato
  • Vincenzo Capitanucci il 28/01/2009 06:06
    La negazione più totale della vita umana... dell'uomo... è accaduta.. in quei campi... di sterminio...
  • Adamo Musella il 27/01/2009 20:53
    Occorre ricordare, per noi, per le giovani generazioni che seguiranno... questa l'unica grande risposta... bravo la poesia serve a questo Massimo, ciao
  • Anonimo il 27/01/2009 20:17
    Bravo.
  • le fabbriche dismesse il 27/01/2009 19:32
    Una poesia su un tema forte, spesso si cade nella retorica e nel moralismo, tu no... bravissimo!!
  • naida santacruz il 27/01/2009 13:38
    GUARDO occhi morire mentre GUARDANO. Vero!
    dell’uomo di cui cieco è nell’intelletto.
  • Michelangelo Cervellera il 27/01/2009 13:15
    Eppure ancor oggi c'è chi nega l'olocausto e chi tenta di farne di nuovi, a dispetto della memoria, anche di chi lo ha subito.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0