accedi   |   crea nuovo account

Stille

Cadono sottili
le gocce di pioggia
sul lago assopito.
Cadono,
col ritmo del respiro,
come le lacrime di un’estate che è fuggita.
Cadono,
come note sui tasti del piano,
per un’ inaspettata malinconia.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/06/2013 14:41
    ... bellissima chiusa
    complimenti..

3 commenti:

  • mariella mulas il 28/01/2009 16:51
    Intensa come solo la sensibilità può esprimere... La pioggia madre di lacrime.
  • Domenico Montaleone il 28/01/2009 06:29
    Una malinconica musica al tempo del respiro, sottili gocce di lacrime lasciate da una estate fuggita, ma che tornerà ad asciugare con un sorriso solare. Bella! Ciao
  • Vincenzo Capitanucci il 28/01/2009 05:55
    un bellissimo risveglio.. freme in vita... sulle acque del lago... dolcemente assopito...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0