PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un Canto Kant-esco ebbro nell’istantaneo bacio

Se non voglio fare
della vita un minestrone
da indigestione

devo
voglio
posso
vivere senza proiezioni

ne passate ne future

sono malsane iniezioni
in un oggi
terribilmente ammalato

contaminato
da tempi malsani

L’oggi sano
non ha remoti ieri
ed anticipa il domani
creandolo
traendolo
poeticamente
da liberi istanti

Accetto critiche pure
ben volute
alle quali non risponderò

con impossibili
incartamenti di parole
in negative cantonate

Ma bevendo
Un divino vino di Bordeaux
A casa di Luca
H

in un calice
di vermiglio

trasparente cristallino

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anna G. Mormina il 28/01/2009 19:01
    ... nemmeno io, della mia vita voglio fare un minestrone...
    ... verrò a casa di Luca, e un buon bicchiere-calice di vino, lo bevo volentieri!
    Grande! :o*
  • Anonimo il 28/01/2009 16:00
    devo... voglio.. posso.. 3 parole ricche di significati
    Aurora
  • Domenico Montaleone il 28/01/2009 09:33
    Tutta bella, ma il sesto ed il settimo verso stupendo!
  • M. Cristina Tacchini il 28/01/2009 08:15
    L'oggi sano non ha remoti ieri ed anticipa il domani creandolo... Questa tua bellissima poesia è piena di grandi verità, condivido. Sempre bravissimo! Buona giornata!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0