accedi   |   crea nuovo account

L’Unno Burgundo in saga barbarica

Nibelunghe
aveva le gambe lunghe

la mitica leggiadria
di un nibbio

spalmava i suoi capelli
ed il suo corpo di burro

con Arti magiche
quel giorno

in una stirpe
mitologica
di baci nani

fece fondere
il mio cuore drago
di ghiaccio

dal vandalo ferro fuso
colò
strepitando
un barbarico Oro puro

mettendo in cinta
la nostra amata terra

anelò tutti gli alberi
del bosco

ceppi della grande vita

in una maestosa
infinita quercia

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 25/05/2009 17:23
    bellissima la mitologia nordica!
  • Anna G. Mormina il 28/01/2009 18:58
    ... nasce una maestosa quercia, per fusione di magia e d'amore!
    Molto bella! :o*
  • ANNA MARIA CONSOLO il 28/01/2009 16:26
    Ma che fantasia!
  • Anonimo il 28/01/2009 11:02
    Bel tipino questa Nibelunghe. E nel fondere una foresta d'oro, lei impazzi racchiusa in un bel castello posseduto da spettri nani. Ciao!
  • Domenico Montaleone il 28/01/2009 09:25
    Molto bella, piaciutissima. Ciao Vincenzo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0