PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ammore clandestino

Comme faccio a mmè scurdà
si ll'aria cà respiro
ten'o prufumo tuoio,
si o Sole cà me sceta
nun'me surride cchiù,
si a notte cà m'abbraccia
me parla solo e tè.

Comme se po' sanà
chest'a ferita
si o Core è appucundruto,
s'è fatto piccirillo,
n'funn'a ll'Anema
s'è annascunnuto,
nemmanco nà canzona
o smove cchiù.

S'è mise dint'a n'angolo
a penzà.

Comm'è cà mò o Destino
m'ha m'briacato
e nù prufumo nuovo
fatt'e passione, e vase,
e desiderio,
e giuventù passata.
Ma chisto è n'ammore senza dimane,
e ammore clandestino.

A capa cà arraggiona
o vò caccià,
ma o Core non se vò scurdà.
Quanne te vede,
o sent'a vocia toia
se veste d'allegria.
Senza e Tè,
che nè sarrà dà Vita mia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

22 commenti:

  • Ezio Grieco il 13/02/2009 09:38
    Ciao loretta, grazie del... lusinghiero commento.
    mikelus
  • loretta margherita citarei il 10/02/2009 08:09
    nel vernacolo sei bravissimo, hai provato a farla leggere a Pino Daniele? è molto musicabile. non c'è che dire, è melodia il dialetto partenopeo
  • Ezio Grieco il 30/01/2009 16:37
    Ciao Dolce Anna, grazie per averla leta.
    mikelus
  • Dolce Sorriso il 30/01/2009 14:31
    bella in entrambi i casi
    piaciuta
    Anna
  • Ezio Grieco il 30/01/2009 13:39
    .. gradita? Graditissima!!!! Grazie.
    mikelus
  • Donato Delfin8 il 30/01/2009 01:39
    Beh Michele se apprezzate possodarvi una mano a tradurre..
    sai da buon "Scugnizzo" quale sono
    pigro = pultrone, sfàtto
    malinconia = appecundrìa, appucundrìa
    cioè l’inguaribile tristezza che diventa depressione, di chi deve sopportare,
    senza averne più la voglia, la forza, il coraggio e la volontà;quasi apatia.
    spero di avervi fatto cosa gradita
    grazie a presto e a rileggerci
  • Ezio Grieco il 29/01/2009 23:52
    Ciao Donato, ok... spiegazione esauriente; grazie.
    mikelus
  • Ezio Grieco il 29/01/2009 23:51
    Ciao Cate, grazie.
    .. si, mi trovi daccordo, anche io la preferisco in dialetto.
    ... hai capito pure "appucundruto"? La traduzione letterale è difficile; è qualcosa tra
    pigrizia e rifiuto di quello che accade intorno.
    Ciao e di nuovo grazie.
    mikelus
  • Donato Delfin8 il 29/01/2009 21:21
    molto bella. secondo me non perde con la traduzione anzi facilita la rilettura poiche'
    a chi piace... va a leggere solo le sfumature che nn riesce a capire perche' non conosce tutte le parole. grazie a presto
  • Anonimo il 29/01/2009 15:49
    ops! scusa non avevo letto la traduzione!! La preferisco in napoletano!!
  • Anonimo il 29/01/2009 15:36
    MERAVIGLIOSA!
    L'unica parola che non sono riuscita a..."tradurre" è : "appucundruto"... cosa significa? Sarei lieta se me lo facessi sapere... Il resto è chiarissimo.
    kate
  • claudia checchi il 29/01/2009 15:14
    Sai Mi piace moltissimo.. e non perde, anzi... Bella...
  • Ezio Grieco il 29/01/2009 12:56
    .. ok, ne prendo atto e ti ringrazio.
    mikelus
  • Anonimo il 29/01/2009 12:54
    che bella... mi piace molto... emozionante, cmq no non perde... bravo
  • Ezio Grieco il 29/01/2009 12:45
    Ciao Ivana, traduco, però, a mio parere, perde molto...
    Come faccio a dimenticare
    se l'aria che respiro
    ha il tuo profumo,
    se il sole che mi sveglia
    non mi sorride più
    se la notte che mi abbraccia
    parla solo d te.
    Come può guarire
    la ferita
    se il cuore si è impigrito,
    si è fatto piccolo,
    in fndo a l'Anima
    si è nascosto,
    neanche una canzone
    lo fa più palpitare.
    Si è messo in un angolo
    a pensare.
    Perchè, il Destino
    mi ha umbriacato
    di un profumo nuovo,
    fatto di passione, baci,
    desiderio,
    di gioventù passata.
    Ma questo è un amore senza domani,
    è un amore clandestino.
    La forza della ragione
    lo vuole scacciare,
    ma il cuore non vuole scordare.
    Quando ti vede,
    o sente la tua voce,
    si veste di allegria.
    Senza di te,
    che coa sarà la vita mia.
    .. ecco, spero ti piaccia...
    mikelus
  • Ezio Grieco il 29/01/2009 12:18
    Ciao Claudia, faccio tesoro dei tuoi complimenti, grazie.
    mikelus
  • Ezio Grieco il 29/01/2009 12:17
    Ciao Mariella, grazie; è proprio vero che ami il dialetto Napoletano visto che leggi post in vernacolo anche firmati come mikelus. Spero solo che mi... avvicini alla... vena di clezio.
    Un abbraccio
    mikelus
  • Ezio Grieco il 29/01/2009 12:12
    Ciao Anna Maria, grazie per averla letta.
    ... si? Allora sono doppiamente contento perchè è una canzone scritta da un grande autore e contata da una povera grandissima cantante.
    Ciao
    mikelus
  • Anonimo il 28/01/2009 19:31
    scusa michele ma ci sono delle frasi che non comprendo.. faresti la traduzione? grazie ciao
  • claudia checchi il 28/01/2009 16:59
    Bella Michele.. Piena di desiderio e di struggente passione.. complimenti... Claudia..
  • mariella mulas il 28/01/2009 16:16
    Che dolce e struggente emozione hai saputo donare... versi che si attaccano alla pelle che rabbrividisce di sentimento.. poi come ho già più volte espresso scrivere sentimenti in napoletano è come denudare l'anima. Complimenti!!!
  • ANNA MARIA CONSOLO il 28/01/2009 16:15
    Ma che bella Michele! bravo! Mi hai fatto venire in mente la conzone che cantava Mia Martini... Comme se fa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0